Category Archives: Tecnologia

Le Rivelazioni di Edward Snowden: gli U.S.A spiano il mondo

edward-snowdenNelle ultime settimane ha fatto molto scalpore le rivelazioni del giovane informatico Edward Snowden: ex tecnico della CIA che da Hong Kong ha rivelato al mondo diverse informazioni sullo spionaggio made in USA.

A quanto pare la NSA (National Security Agency) e la famosissima CIA, usavano le reti sociali più famose, come Facebook, i principali account di posta elettronica, intercettazioni telefoniche e metodi di spionaggio tradizionali per raccogliere informazioni non solo su soggetti pericolosi, personaggi di spicco stranieri in visita negli Stati Uniti (come i diplomatici UE), ma anche virtualmente, tutti i cittadini statunitensi.

Il dopo Monti, scenari possibili al Governo

Ormai in Italia siamo in Campagna Elettorale, quest’anno come non mai si prevede senza esclusione di colpi, perchè erano anni che in Italia non c’erano così tante forze scatenate e in lotta. Diciamo che grosso modo gli schieramenti si possono dividere in tre più un quarto meno definito: la politica, l’antipolitica e i tecnocrati. A queste tre se ne aggiungerebbe una quarta che è formata da esponenti sia della vecchia politica, sia da facce nuove che strizzano l’occhio all’anti politica da un lato e ai tecnici dall’altro, per semplificare gli daremo un nome “pseudo-nuova-politica“. Ricordo che questo nome non vale al di fuori dell’articolo, e non ha niente a che vedere con la politologia.

Aesso che sono fatti gli scenari facciamo il quadro della situazione:  il Governo Monti è agli sgoccioli, a Marzo dovrebbero esserci nuove elezioni, ciò significa che a metà Gennaio si scioglieranno le Camere e si prepareranno le elezioni, tutto questo se i PDL non riesce a farlo cadere anzitempo come minaccia da mesi e con questo già introduciamo i possibili scenari, senza entrare nel merito ed esprimere preferenze e/o maggiori o minori possibilità dell’uno o dell’altro.

Governo del PDL: se il PDL facesse cadere il governo Monti, questa mossa avrebbe una grande portata “populista”.  Il partito recuperebbe molti dei voti persi per gli scandali di Berlusconi e di tutto il Partito, e sopratutto riprenderebbe i voti dell’ala destra degli elettori del PDL cioè i più nazionalisti, i più euroscettici e quelli che rimproverano al Partito l’appoggio alle politiche di Monti. Il PDL probabilmente arriverebbe al Governo in questo caso con i vecchi alleati della Lega e della Destra di Storace. Probabile anche un ricongiungimento con Futuro e Libertà. Il Premier potrebbe essere Alfano, la Meloni o lo stesso Berlusconi: il suo ritiro dalle candidature importante potrebbe essere tutto un bluff per disorientare gli avversari, e le primarie indette da Alfano potrebbero non celebrarsi mai con tempi così corti. Anche se rimane da dire, che l’aspirazione di Berlusconi è concludere la sua vita come Presidente della Repubblica, mettendosi a riparo da eventuali procedimenti giudiziari e riabilitando completamente la sua figura agli occhi del popolo, per cui non è detto che torni come premier.

Governo del PD: se il PDL non fa toglie la fiducia al Governo in queste settimane, il PD potrebbe avere un chance, sempre che riescano a mettersi daccordo sul candidato. Sicuramente il più probabile è Renzi, un comunicatore, carismatico e personaggio molto mediatico, anche se non molto amato dall’ala più sinistra del PD per i suoi atteggiamenti Berlusconiani, che potrebbero preferirgli Bersani. Non è escluso che il PD opti per candidare Monti o qualcun’altro membro del Governo Tecnico, come Passera ad esempio, o che si allei con il partito di Montezemolo.

Nuovo Governo Tecnico: gli italiani delusi dalla politica vanno in pochi a votare, non si riesce a formare una maggioranza governabile e Napolitano potrebbe nominare un Monti Bis.

Exploit di Grillo: gli italiani stanchi della Casta, sfiancati dal governo tecnico europeista e lobbista, votano in massa per il movimento antipolitico 5 Stelle.

Gli scenari possibili sono questi, i primi tre sono i più probabili, anche se potrebbero essere determinanti personaggi e raggruppamenti appartenenti a quella che ho chiamato pseudo-nuova- politica: Montezemolo ma anche Fini e Casini, sono in posizioni “di mezzo” tra la politica, i grillini e il governo tecnico, e cercano di fare alleanze su tutti i fronti. Alleati insieme, magari proponendo allo stesso Monti la candidatura a premier potrebbero rappresentare un quinto scenario o da soli possono essere determinanti con il loro bacino di voti per gli altri schieramenti.

Chat e Facebook: il lato oscuro della nuova comunicazione

Sembra passato un secolo da quando per la prima volta le chat si sono affacciate sul network e hanno rivoluzionato il modo di comunicare tra le persone, soprattutto fra i teenager. E’ passato poco più di un decennio, ma abbiamo imparato a considerare gli anni “digitali” con un altro metro rispetto a quelli convenzionali.

In effetti, 10 anni equivalgono ad uno scalino di parecchie generazioni per quanto riguarda lo sviluppo delle tecnologie informatiche, e le chat non fanno eccezione. Sembrava infatti che questa “moda” non dovesse mai tramontare, ma come ogni moda, ha dovuto fare i conti con un’innovazione costante che ha portato oggi a Facebook, facendo registrare sicuramente un declino non indifferente circa l’uso delle chat “tradizionali”, per quanto ne nascano ancora di nuove in continuazione (esempio). Anche con Facebook comunque il “concetto” di chat non è tramontato affatto; anche lì infatti non si fa altro che chattare o condividere link.

I nati nei primi anni ’80 sicuramente ancora ricorderanno la fatica e l’impegno profuso per conoscere anche una sola ragazza, i passaparola, le informazioni reperite tramite amici e compagni, la possibilità di scambiare qualche parola ogni tanto e poco più. Roba da preistoria sicuramente per chi, oggi, fa incetta di conquiste o se non altro di amicizie con una rapidità e una semplicità assolutamente impensabili fino a un paio di decenni fa.

Ma come ogni rivoluzione, anche questa porta con se non pochi lati oscuri, aprendo le porte ad una strategia di adescamento latente che purtroppo fa registrare non poche vittime.

E’ necessario alzare le difese contro una schiera di nemici e malintenzionati per lo più invisibili che, piuttosto che individuare l’enorme potenziale comunicativo di questo strumento, lo hanno interpretato come una sorta di mercato di approvvigionamento sessuale, puntando sull’ingenuità di ragazze ancora acerbe.

Il suggerimento è quello di seguire anche qui le regole del buon senso e affrontare le conversazioni in chat con attenzione e circospezione, perché purtroppo, la nuova era digitale, moltiplica le opportunità così come i pericoli.

Come fare un foto calendario

Siete stufi dei soliti calendari patinati con modelle e modelli seminudi, personaggi della tv e dello spettacolo più o meno famosi che posano alla ricerca di popolarità? Vi siete stancati del calendario spartano e monocolore del vostro macellaio di fiducia che finite inevitabilmente per appendere nel ripostiglio o in garage, e di quelli con cuccioli e bimbi tanto teneri quanto ormai ovvi e banali?

Con internet e i tanti laboratori fotografici online che offrono servizi di stampa digitale, potete oggi creare da soli il vostro foto calendario, che vi accompagnerà per i 365 giorni del prossimo anno con originalità, simpatia e, soprattutto, col sorriso delle persone che più amate.

Per creare da soli il vostro foto calendario ci vogliono solo pochi minuti. Basta infatti fare una breve ricerca sulla rete e scegliere uno dei tanti portali dedicati allo sviluppo ed alla stampa di foto digitali. A questo punto, stando comodamente seduti a casa ed attraverso pochi click non dovrete far altro che scegliere i vostri ricordi più belli, caricarli, comporre eventualmente dei magnifici mosaici fotografici, selezionare il tipo, il formato, lo stile e la grafica del vostro foto calendario ed eseguire l’ordine. In pochi giorni esso sarà consegnato direttamente al vostro domicilio completo di rilegatura e pronto per dare un tocco unico, speciale e colorato alle pareti delle vostre camere.

Le opzioni tra cui scegliere per personalizzare ed arricchire come più volete il vostro foto calendario sono davvero infinite. Si può preferire un calendario da parete a pagina singola o multipla, una per ogni mese dell’anno o per trimestri, oppure un calendario da scrivania, per tenere vicino i vostri cari anche quando siete a lavoro.

Ci si può poi sbizzarrire con la grafica, scegliendo i colori, il testo, le didascalie e personalizzando le date in modo da evidenziare quelle più importanti e che non vanno assolutamente dimenticate. È quasi superfluo sottolineare, infine, come il servizio sia nella maggior parte dei casi davvero eccellente con stampe di ottima qualità, cura nei dettagli e nella scelta dei materiali usati (carta, rilegature), il tutto a prezzi nient’affatto proibitivi!

Energie alternative: l’eolico

Rispettare l’ambiente? Una questione ampia e dibattuta. Il rispetto per l’ambiente che ci ospita parte dai piccoli gesti quotidiani e arriva ai problemi dei gas di scarico. La cosa certa è che in molti modi l’uomo sta rischiando di distruggere il delicato ecosistema della terra. E lo notiamo tutti i giorni; dalle famose “mezze stagioni” che ormai non esistono più fino al problema del sovra riscaldamento e il buco dell’ozono. Fortunatamente abbiamo dei mezzi per rimediare, come lo sfruttamento delle energie alternative.

Una fra tutte, l‘energia eolica. Che cos’è ?  Si tratta dell’energia del vento. Il meccanismo è semplice: quando l’aria si riscalda, si dilata e pesa meno sulla superficie della terra (bassa pressione). Quando si raffredda pesa invece di più (alta pressione). Le aree di bassa pressione richiamano aria da quelle di alta pressione e si forma così il vento. Fin dai tempi antichi l’uomo ha imparato a sfruttare questa forza attraverso i mulini a vento, ad esempio per macinare cereali o prelevare acqua dai pozzi. Oggi, attraverso gli aerogeneratori, che convertono l’energia del vento in energia meccanica di rotazione possiamo azionare macchine operatrici o produrre energia elettrica.

Quali sono i vantaggi dell’ eolico?

  • Energia inesauribile.
  • L’energia prodotta da una turbina eolica durante il corso della sua vita media è circa 80 volte superiore a quella necessaria alla sua costruzione, manutenzione, esercizio, smantellamento e rottamazione.
  • Impianti semplici, silenziosi
  • Ideale per aree isolate e prive di altre risorse (purchè presenza di vento)
  • Costi contenuti.
  • Produzione di energia da immettere direttamente sulla rete locale.
  • Disponibilità di potenza direttamente vicino ai centri di carico locali

Lo sfruttamento dell’energia eolica è pensato sia per una produzione centralizzata in impianti da porre in luoghi alti e ventilati, sia per un eventuale decentramento energetico, per il quale ogni Comune abbia impianti di piccola taglia, composti da un numero esiguo di pale in modo da poter costruire in loco la quantità di energia destinata ai suoi cittadini.

Il tempo di installazione di un impianto è molto breve. Devono essere  fatti i rilievi sul campo per misurare la velocità del vento e la potenza elettrica producibile; si tratta di trasportare le pale eoliche e fermarle nel terreno.

E per quanto riguarda i costi?

Grazie ai recenti sviluppi tecnologici l’energia eolica inizia ad essere economicamente vantaggiosa. Il costo di installazione è relativamente basso, se raffrontato ad altre tecnologie. Bisogna ricordare che l’energia prodotta varia con il cubo della velocità del vento, il costo del kWh prodotto dipende fortemente dalla ventosità del sito e quindi la scelta del luogo di istallazione è fondamentale e deve basarsi su rilievi fatti con molta precisione.