Benessere

Dieta proteica o mediterranea: qual è la migliore?

La diatriba tra i sostenitori della dieta proteica e quelli della dieta mediterranea non avrà presto infine, in quanto sia gli uni sia gli altri sono convinti che la loro sia la migliore. Queste due diete sono completamente agli antipodi l’una dall’altra, ma non è possibile pensare che quella di tipo mediterraneo sia per forza migliore di quella proteica o viceversa. Per riuscire a comprendere dunque quale sia la migliore delle due dunque è necessario presentare oggettivamente i loro vantaggi e svantaggi e sopratutto quando è meglio seguire la dieta mediterranea e quando quella proteica.

Dieta mediterranea: vantaggi e quando seguirla?

La dieta mediterranea è un programma alimentare che presenta sicuramente diversi vantaggi. Questa infatti è stata dichiarata dall’Unesco patrimonio culturale immateriale nel 2010 proprio per i benefici che comporta. Nel 2014 invece, sul British Medical Journal è stata pubblicata una ricerca effettuata dagli studiosi di Harward che hanno seguito per diversi anni 5 mila infermiere che operavano in america registrando le loro abitudini alimentari e hanno scoperto che coloro che seguivano questa dieta vivevano meglio. Infatti, anche secondo l’OMS ossia l’Organizzazione mondiale della sanità è possibile vivere sino a quattro anni di più se si opta per questo regime alimentare al posto di quello solitamente utilizzato dagli americani. Ma come funziona la dieta mediterranea?

La dieta mediterranea prevede un’alimentazione innanzi tutto povera di grassi animali, questi infatti vengono sostituiti da altri grassi vegetali come l’olio di oliva o la frutta secca. Dal punto di vista proteico invece si prediligono alimenti come: legumi, uova e pesce mentre la carne è meno presente rispetto ad altri regimi alimentari. Questo modello dietetico prevede anche un apporto glucidico che si può ottenere principalmente da cereali (si privilegiano quelli integrali) ma anche dalla frutta e dalle verdure a medio impatto glicemico. Infine non possono mancare le verdure principalmente a foglia verde da consumare sia cotte sia crude. 

La dieta mediterranea presenta diversi benefici, secondo alcuni studi infatti questa permette di contrastare e prevenire i tumori. Infatti, secondo il presidente della Società Italiana di Scienza dell’Alimentazione Marcello Ticca, grazie ai nutrienti che si assumono con questa dieta è possibile mantenere l’organismo più sano e scongiurare l’insorgere di alcuni tumori. Il modello dietetico proposto da questo regime permette anche di contrastare problemi come l’osteoporosi, di ridurre la possibilità di ammalarsi Parkinson o di Alzheimer. Questo è dovuto ad una ricchezza di antiossidanti che può contrastare anche problematiche come: malattie cardiovascolari, malattie epatiche, diabete e sindrome metabolica.

Come funziona la dieta proteica?

I sostenitori e proclamatori della dieta proteica sono vari, e questo regime è molto in voga tra coloro che vogliono migliorare lo stato della massa muscolare e che seguono programmi intensivi in palestra. Ma come funziona questa dieta? In realtà il principio è molto semplice da seguire durante questo programma alimentare si prediligono le proteine animali, quindi si consuma molta carne bianca e rossa, pesce e uova. Mentre è meno assidua la presenza di latticini. I cereali sono poco o per nulla presenti e anche la frutta non è consumata eccessivamente, libero invece il consumo della verdura. 

La dieta mediterranea fa ingrassare? E la dieta proteica? Qual è la migliore?

In molti cercano di denigrare la dieta mediterranea dicendo che questa non permette di perdere peso e che faccia ingrassare. In realtà non è così, infatti, in molto sbagliano a seguire correttamente questo regime alimentare perché pensano di poter abbondare con pasti ad alto carico glicemico e quindi ricchi di pane e pasta, o persino pizza. Ma non è così! Seguire correttamente la dieta mediterranea prevede innanzi tutto il privilegiare alimenti come le verdure e la frutta che hanno un forte potere saziante e che al contempo contengono poche calorie.

Proprio per la paura che la dieta mediterranea faccia ingrassare, sono diversi coloro che scelgono di ridurre o addirittura eliminare completamente i carboidrati. Un regime iperproteico permette di perdere peso più velocemente rispetto a quello mediterraneo. La dieta proteica infatti tende a far bruciare in modo ottimale la massa grassa e migliorare la massa magra e muscolare. La dieta proteica prevede infatti un alto consumo di proteine e la maggior parte derivanti da grassi e prodotti animali. Privilegiare il consumo di carne e di conseguenza un regime iperproteico però potrebbe sovraccaricare negativamente sia i reni sia il fegato.

Inoltre, quando si assumono eccessivamente grassi animali si può soffrire anche di altre malattie come l’ipercolesterolemia o peggio ancora si può soffrire di acidosi. Infatti, l’acidosi portano a mancare le fibre, i minerali e le vitamine e di conseguenza al loro ruolo protettivo. Ma allora perché si dimagrisce così tanto con la dieta proteica? Il motivo della perdita di peso consiste principalmente nell’inibizione della sintesi proteica, quindi si va a bruciare eccessivamente la massa magra e si eliminano i liquidi anche quelli necessari. 

Dunque in definitiva la dieta proteica può essere pericolosa e anche sconsigliata a coloro che vogliono farne uno stile di vita. Infatti, mangiare esclusivamente proteine per un lungo periodo porta a soffrire di varie malattie e può comportare anche altre problematiche di salute e nutrizionali. La dieta proteica però è consigliata in alcuni casi, quali sono i principali? I casi principali in cui si consiglia di seguire la dieta proteica è quando si soffre di gravi problemi di obesità oppure si deve riattivare il metabolismo dando una spinta iniziale al regime alimentare. La dieta proteica però si deve limitare a circa un mese massimo due, dopo questa si dovrebbe iniziare a fare una dieta mediterranea.

To Top