La registrazione di un Marchio d’impresa

Il logo di un’impresa è il segno caratteristico che consente di identificare una data azienda. In base alla legge vigente può essere registrato come logo tutto quanto può essere graficamente rappresentato da parole, lettere, disegni e colori. La registrazione conferisce al proprietario del marchio qualsiasi diritto di riproduzione e la facoltà di farne uso esclusivo. Questo significa che nessuna terza persona può utilizzare quel determinato marchio per servizi o prodotti identici o simili a meno che non ne richieda esplicita autorizzazione.

La registrazione di un marchio ha validità di dieci anni e può essere rinnovata. Per richiedere la registrazione è necessario che lo stesso sia innovativo, nel senso che non deve presentare nessun segno ne simile ne uguale a qualsiasi altro marchio registrato a meno che la registrazione non sia scaduta da almeno due anni o decaduti perché non più in uso da almeno cinque anni. Inoltre un marchio valido per la registrazione, deve essere adatto a distinguere esattamente l’attività dell’impresa, non può quindi essere costituito solamente dalla denominazione generica d’impresa ma deve contenere segni distintivi che possano riportare dall’immagine all’azienda stessa.

Resta comunque sottinteso che un marchio adatto alla registrazione dev’essere conforme alla legge e al buon costume. Per poter procedere alla registrazione è opportuno effettuare ricerche in merito alla novità del marchio stesso. Successivamente, bisogna presentare domanda di registrazione presso l’ufficio brevetti della camera di commercio correlata della seguente documentazione: domanda compilata sul modulo C, l’attestazione di versamento delle tasse di concessione governativa, l’attestazione di versamento dei diritti di segreteria sul conto corrente postale intestato alla Camera di commercio, una marca da bollo da 14,62 euro (la seconda marca, è necessaria se si richiede copia autentica del verbale di deposito). Una volta raccolta tutta la documentazione, bisogna consegnare l’intero fascicolo direttamente presso gli uffici addetti della camera di commercio o in alternativa, può essere inviata tramite raccomandata al ministero per lo sviluppo economico- ufficio brevetti e marchi.